Anche l’azienda deve offrire Soft Skills!

Recentemente abbiamo pubblicato qualche articolo sul nostro blog per comprendere insieme le caratteristiche umane da chiedere a colloquio.  Abbiamo visto come le soft skill rivelino il potenziale di un candidato e ci permettano di rendere il processo di selezione più proficuo.

Sicuramente questo è molto importante, ma una collega ci ha fatto notare quanto altrettanto importante sia anche il ragionamento inverso.

Vediamolo insieme:


Le Soft Skill aziendali

Cosa offriamo noi aziende per potenziare il rapporto con i collaboratori e il loro benessere individuale?

Non solo il dipendente ha delle responsabilità rispetto all’attività che andrà a svolgere.

Dopo aver verificato l’allineamento alle esigenze professionali, infatti, è importante gettare un ponte tra azienda e collaboratore con l’obiettivo di avere un rapporto alla pari, basato su collaborazione e crescita comune in cui la variabile umana sia fondamentale.


Ecco 3 esempi di Soft Skill che ogni azienda dovrebbe avere per migliorare il suo rapporto con i candidati e potenziare la sua offerta:

  1. DARE RICONOSCIMENTO:

Il riconoscimento è una parte molto importante nei rapporti tra dipendenti e responsabili. In questo modo, infatti, si stabilisce una connessione emotiva: l’elemento fondamentale in grado di stimolare l’impegno dei dipendenti e soddisfare i bisogni fondamentali di ogni individuo di stima e di appartenenza all’interno di un gruppo. Dare e ricevere riconoscimento fa sentire bene sia il donatore sia il ricevente grazie all’aumento dei livelli di dopamina – il neurotrasmettitore del benessere.

  1. GARANTIRE DIALOGO:

Lo abbiamo detto spesso, ciascun dipendente ha un background diverso, è in una particolare fase della vita ed è motivato da differenti fattori. È importante saper domandare e saper ascoltare con lo scopo di motivare i dipendenti allineando i loro obiettivi (personali e professionali) con il loro ruolo in azienda.

  1. PROMUOVERE LA CURA DI SÉ

Noi aziende dovremmo sempre essere in prima linea nello spronare i nostri collaboratori a prendersi cura di sé. Il lavoro è la principale fonte di stress negli adulti e si sa: se il team è stressato e nervoso nessuno ci guadagna.

Bisognerebbe cercare di fare tutto il necessario dunque per incoraggiare i membri del nostro team a prendersi cura della propria salute mentale, fisica ed emotiva.

 


“Portatemi via la mia gente e lasciatemi le aziende vuote e presto l’erba crescerà sul pavimento dei reparti. Portatemi via le aziende e lasciatemi le persone con cui lavoro e presto avrò aziende migliori di prima.”

ANDREW CARNEGIE