Odio il lunedì! 8 modi per affrontare il giorno più difficile della settimana

Ammettiamolo: il lunedì è il giorno della settimana più difficile da affrontare!

Finita l’euforia del weekend, di fronte agli impegni della nuova settimana è facile ritrovarsi con la voglia di fare messa a tappeto. Abbiamo appena passato due giorni liberi a fare ciò che volevamo e ora siamo di nuovo al lavoro e subito ci aspettano incombenze che altre persone hanno deciso per noi.

L’inizio della settimana, insomma, viene percepito come una perdita di libertà.

 


Quali sono le motivazioni principali?

 

L’insoddisfazione per la propria vita lavorativa

se si vive con frustrazione ciò che si fa durante la settimana, il lunedì viene accolto nel peggiore dei modi, perché ci mette davanti ad una realtà che viene percepita come triste e poco stimolante.

L’orologio biologico è fuori ritmo

si parla del cosiddetto effetto “mini jet-lag”. Alcune persone sono più sensibili di altre al cambiamento del ritmo sonno-veglia e hanno bisogno di tempo per adattarsi ai cambiamenti di orario. Queste persone sviluppano veri e propri sintomi che si manifestano tra la notte della domenica e la giornata del lunedì, come ad esempio insonnia, mal di testa, irritabilità e difficoltà di concentrazione.

Cause psicologiche

le cause della tristezza del lunedì non sono solo legate al sonno, ma anche di origine psicologica. Durante i giorni liberi le persone che riescono veramente a staccarsi dal lavoro assaporano una sensazione di spensieratezza. Il lunedì mattina, quando il dovere torna a bussare sotto forma di scadenze o di intense riunioni, l’umore può precipitare in fretta perché è ancora vivo il ricordo dello stile di vita del weekend

 

Il calo psicofisico che normalmente sopraggiunge nella seconda metà della notte, dunque, viene rimandato al lunedì mattina. Spesso quindi non è colpa del lavoro se l’inizio della settimana sembra rivelarsi triste, sono solo i postumi del weekend.

Questo ha ripercussioni sulla produttività: alcuni studi dimostrano infatti che a inizio settimana si è meno efficienti che negli altri giorni.

 


Come affrontare il lunedì e renderlo meno spaventoso

Anche il lunedì, tuttavia, può essere un ottimo giorno per sentirci bene, se riusciamo a non lasciarci andare, a riprendere il controllo e a fare delle piccole cose che possono reindirizzare la nostra attenzione.

Per affrontare l’inizio della settimana con più energia, dunque, è utile crearsi una routine gestisci umore. Quando cominciamo la giornata calmi e rilassati, infatti, diventa molto più facile mantenere la concentrazione, la motivazione e la pazienza, per il resto della giornata.

Ecco 8 suggerimenti pratici per rendere più piacevole il tanto temuto lunedì:

 

  1. Chiudete la settimana con furbizia: il venerdì cercate di chiudere progetti, senza rimandarli al lunedì mattina!
  2. Godetevi il weekend, ma senza strafare: nel weekend è importante non concentrarsi su troppe attività, altrimenti non resta spazio per il riposo, che è invece necessario. È altrettanto importante staccare del tutto dal lavoro, non guardare lo smartphone ed evitare di cadere nella tentazione di guardare le mail.
  3. Organizzate la giornata per non farvi schiacciare: spendere qualche minuto a pianificare la giornata, renderà più facile lavorare con serenità. Create una lista con tutto quello che pensate di fare (lavoro, spesa, passare in lavanderia, ecc.) e ogni domenica sera o lunedì mattina, date un’occhiata alla lista identificando cosa sarà fatto e quando. È più facile affrontare la settimana se la dividiamo in “pezzi” più piccoli.
  4. Non scegliete più di 6 cose da fare: 6 è un numero magico: è abbastanza grande per assicurarvi di fare ciò che è importante senza disperdervi in tante piccole cose che possono aspettare, e abbastanza piccolo per non sentirsi sopraffatti.
  5. Il lunedì svegliatevi con calma: alzarsi con calma, fare colazione senza fretta, insomma dedicare qualche minuto in più a questa fase della giornata serve a ricaricarci. Questi rituali del lunedì mattina aiutano a rientrare nella quotidianità con un ritmo più lento, evitando di sentirci catapultati nella frenesia del lavoro, dopo un weekend di relax.

 

  1. Cominciate la “dieta del non lamentarsi”: non stigmatizzate il lunedì, piuttosto imparate a considerarlo un giorno come un altro. Se ci pensate, potrebbe addirittura essere il giorno più leggero della settimana perché si hanno altri 4 giorni lavorativi per portare avanti gli impegni. Più ci lamentiamo più le sensazioni di ansia e stress si ingrandiscono. Invece di focalizzarvi sempre su quello che non va, dunque, provate a non lamentarvi per un intero lunedì e state a vedere cosa succede!
  2. Programmate un evento piacevole di lunedì: sapere che avremo modo di stare in compagnia e farci una risata, è un toccasana. Una birra con gli amici, un cinema, una cena romantica. La settimana vi sembrerà meno dura e noiosa.
  3. Dedicate del tempo a voi stessi: è importante conservare uno spazio tutto per sé durante la settimana, magari proprio di lunedì, per svagarsi, rilassarsi e non essere ossessionati dal lavoro. L’attività fisica, in particolare, serve a rigenerare il corpo ed ha un effetto positivo anche sullo stress perché aiuta a scaricare le tensioni.


Il nostro segreto!

Per affrontare il lunedì nel modo giusto è importante viverlo come un nuovo inizio anziché come la fine del weekend.  Una sorta di tela bianca che possiamo riempire con i colori che vogliamo. Un’occasione per ricominciare, ogni settimana.

Noi di Easy Work abbiamo un trucco: cercare di superare il cosiddetto monday blues con l’aiuto di qualcosa di dolce come una torta o delle brioches, per concederci una coccola e iniziare la giornata con la giusta carica!

Oltre a cercare di mettere in pratica i suggerimenti che vi abbiamo dato, il nostro consiglio è quello di provare a trovare il vostro trucchetto personale per affrontare l’ansia da lunedì! Forza!

 


 

Se ogni giorno è un dono, vorrei sapere dove posso restituire il lunedì”

 

Buona settimana!

Tagged with: , ,